*Poesia di una strega al suo gatto prima di essere bruciata sul rogo*

Per il tuo dolce muso nero domani salirò sul rogo.

Fuggi figlio mio finchè ti resta tempo, non indugiare!

Per il cangiante velluto degli occhi tuoi m’attende la pira, fuggi bimbo mio nel bosco oscuro, senza indugio.

Libera l’ombra mia dal dolore di mostrarti il dolore e vola libero e felice verso il salvifico oriente.

Lascia che il volo mio di domani non turbi il sogno tuo e concluda il mio.

Annunci

LA PARIGI DI MARIA ANTONIETTA di Alice Mortali

Per vincere una copia del libro

Fuga da Versailles – Marta Savarino

Per vincere la copia del libro commentate